GRAZIE A TUTTI

Vita nuova?
 

Si chiude un capitolo, se ne apre un altro?

 

Così è la vita, tutto si trasforma, nel bene e nel male. Mentre salutavo un'amica di qui dentro, con la quale per una stagione della vita ho condiviso cose molto divertenti, pensavo con tristezza che sto per lasciare, ancora, un po' di cuore, proprio qui, che lo consideravo, stupidamente un luogo eterno.
Eppure avrei dovuto imparare da tempo che di eterno non c'è nulla…

Ho conosciuto persone magnifiche, sotto tutti i punti di vista, alcune si sono concretizzate materialmente le ho potute toccare, annusare. Altre sono rimaste uno scambio epistolare, un pensiero, ma così forte nella mia testa, da accompagnarmi in tanti gesti del quotidiano e questo significa essere importanti.
Vorrei salutarvi uno ad uno e dedicarvi un pensiero, ma non vorrei dimenticarmi qualcuno e nel rischio preferisco salutarvi tutti insieme.
Solo Carlo e Primo, figure fondamentali di questo pianeta e che non sono più tra noi cito volutamente, per condividerne con voi la memoria.

Voglio che sappiate, che ognuno di voi per me ha rappresentato tanto, tantissimo, che siete stati importanti, a volte fondamentali per farmi sentire viva e partecipe di un tutto che a tratti mi è stato ostico. Mi sono sentita protetta, amata, seguita, voluta bene, considerata.
E' stato bellissimo e vi ringrazio dal profondo del mio essere.

Vi lascio con l'immagine del mio cuore di pelo, colei che diede vita al mio nick perchè Sgnapis era il nome con cui la chiamavo a volte.
Sono certa  che ci incontreremo altrove, ma se  non dovesse accadere, rimarrete per sempre con me.

Grazie
SgnapiSilvia

                                                                                     
                                                                http://sgnapisvirgola.iobloggo.com

                                                                                    Arrivederci….
 

sgnapis2

Annunci

Vagolando

DSC_1175leo

(foto del mio amico Leo che non sento da tanto tempo e saluto con affetto)

 

Questa sera ho scritto  di cielo di casa mia da Remo . Sto aspettando che esca  il suo ultimo libro  Bastardo posto.

Mi piace come scrive Remo.

 

 

Proseguendo da Lino ho letto la sua bella poesia che voglio pubblicare:

 

Spaventapasseri

 

 

E rimangono in sonno.
Disarticolati.
Intenti a piantare i picchetti ben tesi
dei tessuti dell’arcobaleno,
spostano continuamente il paiolo
con le monete del tesoro,

Nani indulgenti, zingari curiosi
assaggiano spesso monete di rame
per saggiarne il grado di purezza.

A noi che non rilasciamo mai i morti
prima che siano sicuramente sepolti,
a noi che fuggiamo il fuoco,
e ci sembra barbaro esporsi a malattie..

Le mani addosso a negare
di quando
mangiavamo pannocchie, a gara con le galline
Ci fermavano le corna della lumaca
la sirena del treno, il grido di mamma che chiamava

Dunque, lo spaventapasseri è vero che ha vita
lo pensavamo da piccoli, sfidando il mondo.
 
Mai avemmo il sospetto
di averne già addosso, i panni.
© lino di gianni

 

 

Cappadocia-turchia

Poi non posso certo mancare un saluto ai miei amici di Stanzeall’aria. Una casa molto ariosa e spaziosa dove ci si trova bene a conversare in compagnia. Il padrone di casa, Solimano, è persona squisita.

 

 

 

Mapplethrope_by_demony

 

Da Ross c’è segnalato un libro di Gregori,  che ho acquistato,  Doppio Squeeze dopo averne letto le prime pagine pubblicate sul sito della casa editrice www.ragioncritica.it Si chiede l’autore se ha fatto bene o male a pubblicarle, io credo che abbia fatto bene.

Anche da Ross  passo appena posso perchè è un luogo molto piacevole il suo blog, dove sono ospitata con affetto. Ora si parla di ricordi di scuola. Consiglio di dare un’occhiata perchè ci sono racconti molto belli.

 

 

momix 1

 

 

 

 

Ad Habanera un giorno dedicherò un post perchè ci regala ogni volta  un piccolo gioiello, presentato con tanta cura e competenza.

libri

Un saluto a coloro che non riesco a visitare come vorrei  Angie  Gabrilù,  Franca,  Annina,  Marina ,  Didò,  Triana ,Zena, Ida, e poi Brian,  Citarsiaddosso e  tanti altri…

 

 

diego005 

 

 

QUIETE

img176/7941/mapplethropebydemonyec8.jpg

Sull’intonaco delle mura dei miei ricordi,
riesco a leggermi come un libro amico. 

Dolce e silenzioso come l’ansa
di un fiume in quiete,
il riemergere dei passati volti
mi conferma che ho vissuto.

Nulla vale il raccontare se stessi,
solo le azioni compiute rimangono a mastro.